Tags Posts tagged with "MIUR"

MIUR

Siglato il patto tra la presidente della Camera Boldrini e il ministro dell’istruzione Stefania Giannini per un Piano nazionale volto a prevenire e combattere i fenomeni di bullismo e cyberbullismo. L’intesa è finalizzata alla promozione di incontri e seminari rivolti a studenti e docenti delle scuole italiane, per azioni mirate a sensibilizzare e formare sul tema dei diriritti e doveri legati ad internet.

Il ministro Giannnini spiega: “La scuola deve dare ai ragazzi soprattutto la capacità di scegliere sempre e comunque. Adesso noi vogliamo dare gli strumenti perché questa capacità di scelta possa orientarli nella selezione di ciò che è positivo o negativo, educando al rispetto dell’altro e a una buona cittadinanza digitale. In tre anni – ha aggiunto il Ministro – più di 80mila ragazzi sono stati coinvolti nel programma Generazioni Connesse e oggi lanciamo questo Piano nazionale con uno stanziamento di 2 milioni di euro per l’anno scolastico in corso che verranno assegnati alle scuole attraverso una call to action”.

Quando si verificano fenomeni di cyberbullismo si punta immediatamente il dito contro internet ed i social network in particolare, come se lo strumento potesse, di per sé, provocare danni. Quello che è mancato ai ragazzi è un’educazione sull’utulizzo del mezzo, troppo spesso sottovalutata dalle stesse istituzione scolastica. Solo guidando gli studenti al corretto impiego della rete possono essere scongiurati fenomeni di violenza “virtuale” che hanno enormi ripercussioni sulla vita reale delle vittime di bullismo. Si è lasciato che i ragazzi si avvicinassero all’utilizzo della rete senza una guida, senza calcolare che, in questi casi, maggiore è la potenza del mezzo, maggiori sono i danni provocati da un uso scorretto.

Speriamo che l’iniziativa del Miur e del Parlamento possa portare reali benefici ai giovani che hanno bisogno di cimentarsi con la rete per imparare ad usufruirne in modo sano. Il rischio è che semplici seminari non bastino a raggiungere l’obiettivo, i ragazzi dovrebbero cimentarsi nella pratica con l’inserimento nella didattica  di internet, sia come strumento di supporto che come singolo elemento di studio.

Giuseppe Ottaviano

0

Restano avvolti nel mistero i criteri con cui il Miur ha impostato l’algoritmo che ha deciso gli spostamenti dei docenti italiani. Le nomine non si esauriranno tutte in una volta, ma dovranno attraversare varie fasi. Passate le così dette fase zero e fase A, quelle in cui sono immessi in ruolo i docenti appartenenti a determinate fascie di concorso fino ad esaurimento, dovrebbe iniziare la fase B, che prevede la chiamata fuori la propria regione di appartenenza. Qui inizia il problema: dei 2200 posti disponibili, ne sono stati assegnati 1905. A conti fatti ci sono 245 cattedre scoperte, questo perché relative a materie molto specifiche le cui graduatorie sul territorio campano sono già esaurite.

Questa notte i docenti campani, che hanno presentato la domanda di assunzione entro il 14 agosto, hanno ricevuto una mail con la destinazione, sicuramente fuori regione. Le mete con maggiore disponibilità sono Lombardia (7848), Lazio (4763), Veneto (3343), Piemonte (3285) ed Emilia Romagna (3100). Il vero problema sono i criteri con cui andranno formate le graduatorie, poiché i posti disponibili per l’organico aggiuntivo saranno assegnati solo in un secondo momento. Questo potrebbe provocare situazioni in cui docenti con maggiore punteggio siano costretti a spostarsi nella fase B, mentre quelli rimasti fuori potrebbero essere nominati vicino casa nella fase C. Una situazione non chiarissima anche per il ruolo del dirigente scolastico, che potrebbe nominare arbitrariamente il personale potenziato, in barba a qualunque criterio di meritocrazia proclamato nella nuova Riforma.

Asoettando i dati ufficiali, una stima dei sindacati di categoria dovrebbero essere circa 1700 i docenti campani che otterranno una cattedra fuori regione, ma di questi potrebbero partire solo 500, gli altri 1200 potrebbero avvalersi del rinvio in virtù di un contratto di supplenza a tempo determinato, rimandando così la richiesta di assunzione di un anno. Sono 11.142 le domande di assunzione presentate in Campania per via telematica, entro il 14 agosto. Per tutti quelli rimasti fuori non resta che aspettare il prossimo anno, sperando che l’algoritmmo sia migliorato e che seia garantita la trasparenza. Per ora l’unica cosa sicura è una pioggia di ricorsi.

 

Non accenna a placarsi il clamore suscitato dalla mancata partenza in crociera del PON/POR di due istituti superiori del salernitano: il Liceo Regina Margherita di Salerno e Il Liceo Galizia di Nocera. Istituti “gemellati” come da loro dichiarato: stesso progetto didattico, stesso giorno partenza, e… stesso operatore economico incaricato.

Una settimana tutta particolare questa, in cui ricorre il 70° Anniversario della Liberazione. Celebrazioni, mostre e concerti per commemorare quel lontano 25 aprile 1945, giorno in cui finì la Resistenza al nazifascismo. Ecco le ultime scadenze che la vedono protagonista, concorsi fotografici e multimediali, premi letterari per non dimenticare.

Preparate gli strumenti musicali, penne e videocamere a portata di mano, tenetevi pronti a vestire i panni degli immigrati e a dover risolvere il problema della fame del mondo. Il #SaveTheDate della settimana è ricchissimo di iniziative, che coinvolgono studenti e docenti in concerti, giochi, dibattiti e produzioni di testi e video in vere e proprie sfide di creatività.

Lunedì 16 marzo si è tenuto nel centro congressi dell’Holiday Inn al Centro Direzionale di Napoli l’incontro tra la dott.ssa Annamaria Leuzzi, responsabile del Miur per i Fondi strutturali europei, e un’ampia platea di dirigenti scolastici provenienti da tutta la Campania e appartenenti all’Associazione Nazionale dirigenti e alte Professionalità della scuola, l’Anp. Fulcro dell’incontro, alcune anticipazioni sui POR FESR 2014-2020 e le procedure di finanziamento per i PON C1 e C5: “Un Vademecum da seguire per una corretta gestione dei POR: spese ammissibili, procedure, rendicontazione e pagamenti”.

Tutte le scadenze per bandi e concorsi dal Miur e non solo

Siamo all’ultimo #SaveTheDate della stagione invernale e come sempre le scadenze riportate dal Miur contengono allettanti concorsi indirizzati a tutti gli studenti italiani, dalle scuole dell’infanzia agli istituti secondari superiori. Numerosi i premi in palio e le opportunità di essere ospitati nelle città di Genova, Firenze, Formia e Potenza, per i Certamen di latino e greco, e in provincia di Campobasso per un concorso letterario. Questa settimana inoltre arriva da Altamura un bando all’insegna del web 2.0 e dei social network.

Le scadenze di bandi e concorsi che arrivano dal Miur per questa 11a settimana del 2015 sono come sempre varie, dalle composizioni musicali alla realizzazione di video, passando per i Certamen di latino e greco, e puntano a stimolare la creatività e l’apprendimento pratico degli studenti italiani. Ma le opportunità arrivano finalmente anche per gli Istituti Alberghieri e Agrari. Proposte sfiziose e di grande impatto per le scuole, che sono chiamate a presentare e valorizzare il lavoro svolto in classe e nei laboratori.

VIDEO