Nell’ambito del progetto “Ragazzi in aula”, il 6 aprile scorso, alcuni studenti dell’Istituto Comprensivo “R. Trifone” di Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno,  sono stai ospitati presso la sede del Consiglio Regionale della Campania.

I ragazzi hanno prima seguito una dettagliata visita guidata presso i locali del Consiglio Regionale per poi accomodarsi nei banchi dei consiglieri dando luogo ad una vera e propria seduta consiliare con tanto di proposta di legge. Lo scopo del progetto è proprio quello di avvicinare i giovani al mondo delle Istituzioni e della politica, comprendendone le complessità delle azioni. Quale miglior modo per raggiungere l’obiettivo se non quello di vestire per un giorno i panni di un consigliere regionale? Allora via ai lavori, i ragazzi hanno programmato gli interventi, discutendo gli articoli e i commi della legge. Dopo la lettura del procedimento hanno proceduto alla votazione, effettuata sia con alzata di mano che attraverso il sistema elettronico.

“Fratelli di Sport” è la proposta di legge formulata dai ragazzi durante la seduta, facendo riferimento alla legge quadro regionale n. 18 del 25 novembre 2013. Lo scopo è quello di favorire l’integrazione, superando ogni genere di diversità attraverso lo sport. Una proposta rivolta a giovani e adulti di ogni etnia e cultura. Ma non solo, gli studenti hanno anche previsto, all’interno del loro provvedimento, l’istituzione di alcune giornate di giochi e sport presso i comuni che più hanno bisogno di uno sviluppo commerciale e turistico, compreso il comune di residenza del loro Istituto Montecorvino Rovella e altri comuni limitrofi.

Una proposta di legge con una doppia finalità: diffondere la cultura dello sport e del benessere psico-fisico, e diffondere la cultura dell’integrazione e del rispetto per la diversità.

“E’ stata certamente un’esperienza entusiasmante per i nostri ragazzi, che attraverso la votazione elettronica hanno toccato con mano come nasce una legge, che interesserà, poi, tutti i cittadini – ha dichiarato la docente che ha accompagnato i ragazzi – Una splendida iniziativa, questa messa in campo dal Consiglio Regionale della Campania, che è una concreta attuazione di cittadinanza attiva, fin dai banchi di scuola”.

NESSUN COMMENTO

Rispondi