POR Puglia lotteria 2017: soldi pubblici a sorteggio

POR Puglia lotteria 2017: soldi pubblici a sorteggio

Ha destato tanta curiosità e qualche battuta ironica il servizio pubblicato dalla nostra redazione sulla scuola della provincia di Barletta con la Dirigente scolastica detta “mano fatata”. Tanti lettori hanno insinuato il dubbio che la storia raccontata fosse inventata o che fosse una forzatura messa lì allo scopo di colorare con un pizzico di folklore la nostra inchiesta.

Dobbiamo deludere questi malpensanti, la scuola esiste ed è una scuola che è risultata assegnataria di due progetti sia per l’avviso 7 Rafforzamento delle competenze linguistiche della durata di 4 settimane sia per l’avviso 10 relativo ai Tirocini in mobilità transazionale di ben 8 settimane. Per entrambi i progetti la Scuola ha scelto come destinazione Malta. Gli importi previsti per la realizzazione dei Progetti sono di € 67.500,00 per il primo progetto e di 114.500,00 per il secondo.

A scanso di equivoci diciamo subito che formalmente l’Istituto Superiore Einaudi di Canosa di Puglia (La scuola di cui parliamo) non ha commesso alcun illecito. Desta qualche pensiero un poco malizioso  l’iter della procedura. Vediamo con ordine tutta la storia.

L’Einaudi pubblica il 19 dicembre 2016 sul proprio sito internet l’elenco dei fornitori che avevano chiesto di essere iscritti nell’albo fornitori  della scuola per i servizi turistici. Rispondono da tutta Italia 92 Aziende.

Il 22 dicembre, nello spirito del festeggiamento natalizio,  tra gli auguri di Natale e una fetta di panettone la scuola pubblica la DETERMINA PER L’INDIZIONE DELLA PROCEDURA NEGOZIATA “CON RISERVA DI AUTORIZZAZIONE DA PARTE DELLA REGIONE PUGLIA atto teso a far conoscere la procedura di gara alle aziende interessate ai bandi della Regione Puglia. Alla data la Scuola non aveva ancora firmato l’atto di concessione con la Regione, ma questo non ha impedito al Dirigente scolastico di adempiere,  con encomiabile  spirito di efficienza, la procedura di determina che formalmente avvia la fase della contrattazione. La Scuola ha idee molto chiare: sono cinque gli operatori da invitare. Ma come fare con 92 Aziende interessate a partecipare. Nessun problema, ce lo dice lo stesso atto: “La scelta delle aziende è avvenuta tramite sorteggio alla presenza di tutti i componenti, in costanza del Consiglio d’Istituto, delibere n. 51-52-53 del 20/12/2016 (e non azzardatevi a  parlare di lungaggini burocratiche nella Pubblica Amministrazione). Bisogna aspettare il 17 Gennaio, quando la scuola ripresasi dai brindisi e dai festeggiamenti di inizio anno, pubblica notizie dello stage linguistico. Nessuna novità sostanziale ma l’atto ribadisce che saranno 5 le Aziende invitate alla procedura “di affidamento dei servizi con modalità della procedura negoziata, nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, rotazione e proporzionalità (ai sensi dell’art. 36, del Codice degli Appalti 50/2016)”.

In realtà la delibera aggiunge pure che le ditte sono state sorteggiate il famoso martedì 20 dicembre (stessa data del precedente sorteggio). Saranno ditte diverse da quelle fortunate che gareggeranno per contendersi  i 114.750€ dell’Avviso 10? O nello spirito di coinvolgere più operatori la Scuola offre la possibilità di coinvolgere anche altri operatori diversi da quelli già individuati per il Tirocinio lavorativo? Non è dato saperlo fino alla pubblicazione dell’atto del 23 febbraio, che istituisce la commissione che valuterà le offerte. Ma chi sono le Agenzie che la scuola ha individuato tramite sorteggio avendo a disposizione 92 Operatori molti dei quali specialisti del settore? Salta all’occhio che sono le stesse per entrambi i progetti, tutte della stessa provincia (BT) ma cosa più singolare tutte di Canosa di Puglia. A partecipare alla procedura di gara sono chiamate:

1. FORM@LLIMAC – Canosa di Puglia (BT)

2. TRAVEL DREAM di De Luca Michele – Canosa di Puglia (BT)

3. Vivere & Viaggiare CISALPINA TOURS – Canosa di Puglia (BT)

4. WEMONDO – Canosa di Puglia (BT)

5. Maba & Miba VIAGGI – Canosa di Puglia (BT)

Un’impresa che solo una mano fatata poteva compiere, sorteggiare 5 operatori, tutti della stessa cittadina, su 92 operatori presenti. In realtà 4 dei 5 operatori economici sono Agenzie turistiche, tutte con la vocazione alla vendita di servizi da banco e la quinta, un’associazione: la FORM@LLIMAC. Il legale rappresentante dell’Associazione, Michele Vitrani, è stato esperto esterno in oltre 30 progetti di formazione professionale del tipo pasticcieri e chef di partita tenuti presso IISS Einaudi già dal 2008. Il signor Vitrani e il suo ente non sembrano vantare nel loro curriculum esperienze di progetti di mobilità europea similari a quelli oggetto delle gare prese in esame, ma potrà arricchire il CV già dal prossimo anno avendo vinto presso l’istituto Einaudi entrambi i progetti: un botto di circa €200.000,00 di servizi da inserire nel pedigree della sua Associazione. Penserete che sia stato premiato un forte, articolato e ben curato progetto tale da sbaragliare la concorrenza? No l’associazione ha vinto per assenza degli avversari. La FORM@LLIMAC è stato l’unico operatore economico a presentarsi in gara. Dal superenalotto del sorteggio all’epilogo della gara che va accompagnata dallo slogan pubblicitario “Ti piace vincere facile? (immaginare la frase sottolineata  dal motivetto musicale della nota pubblicità) (continua)

Leggi le puntate precedenti:

POR Puglia: in volo per l’Europa

Appalti: la sfida delle scuole nella rete delle procedure

Fondi europei | Il libero arbitrio delle scuole pugliesi

Por Puglia: aziende fantasma per i tirocini in Europa

NESSUN COMMENTO

Rispondi