Da questa mattina, fino al primo dicembre, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Sannino-Petriccione” di Ponticelli ospiterà l’incontro, organizzato dalla Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes, dedicato ai giovani studenti sui temi della discriminazione sociale, disoccupazione giovanile e bullismo. 

Scholas Cittadinanza è la proposta educativa di Papa Francesco che, ad oggi, coinvolge 446.133 scuole in 190 paesi. La Fondazione Scholas è un’organizzazione internazionale di diritto pontificio creata da Papa Bergoglio nel 2013, quando era ancora arcivescovo di Buenos Aires con l’obiettivo di coinvolgere i giovani per sviluppare l’educazione, la crescita sociale e il loro senso civico attraverso lo sport, l’arte e la tecnologia.

Scholas cittadinanza si propone come programma per la formazione degli studenti delle scuole superiori al fine di far risaltare l’importanza della partecipazione e l’impegno civico favorendo un approccio costruttivo ai problemi quotidiani della comunità. Il progetto Scholas Cittadinanza è sviluppato grazie ad un patto di intesa con il MIUR e coinvolge diverse città italiane.

A Napoli, Scholas collabora con varie realtà dell’associazionismo e del volontariato come l’associazione Guanelliana A.Vo.G. che opera nelle scuole dei vari territori di Scampia, Miano, Forcella, quartieri Spagnoli e Secondigliano. Le attività previste nell’isitituto di Napoli prevedono 5 giorni di iniziative che coinvolgeranno oltre 300 studenti di età compresa tra i 15 e i 17 anni.  con l’obiettivo di favorire il rafforzamento del loro impegno civico su alcuni temi sensibili: la discriminazione sociale, la disoccupazione giovanile e il bullismo.

(Foto: Scholas Occurrentes/Facebook)

NESSUN COMMENTO

Rispondi