La musica techno nasce a Detroit negli anni ottanta. La parola techno deriva da technologic, infatti viene caratterizzata anche come musica elettronica, le principali città natali sono Detroit e Berlino. La techno music viene suonata a partire dai 140 bpm, ma ci sono più varianti:

Tech-house:

Techno industrial:

Techno acid:

Hard-techno:

Minimal Techno:

Quelli che vengono considerati I fondatori sono Derrick May,Juan Atkins e Kevin Saunderson, Jeff Mills.

Juan Atkins fu il primo ad entrare in contatto con questo genere con il gruppo Cybotron, Derrick May fondò la Transmat  Records  con la quale incise sotto nome di Rhythim Is Rhythim, Kevin Saunderson formò la KMS Records con la quale creo più pseudonomi  a Kreem a Reese & Santonio fino ad arrivare al progetto inner city che rese famosa a livello internazionale la techno di detroit con il pezzo Big fun del 1988, Jeff Mills ha segnato la scena musicale techno con tracce come THE BALLS.

 

I media cominciarono ad incuriosirsi alla scena musicale techno di Detroit e in una intervista a Derrick May, egli propose la definizione di techno in una battuta: “Questa musica è come Detroit, uno sbaglio completo. È come George Clinton ed i Kraftwerk bloccati in un ascensore”. Ributtò  Juan Atkins con la dichiarazione: “Voglio che la mia musica suoni come due computer intercomunicanti, non voglio che sembri una band reale. Deve suonare come se l’avesse fatta un tecnico. Ecco cosa sono io: un tecnico con sentimenti umani”.

Un brano techno è formato in modo molto “easy”: sovrapposizione di loop della lunghezza di 1/2, 1, o 2 o più battute, solitamente seguendo numeri pari. Il numero delle battute che caratterizzano il loop aumenta a seconda della complessità del brano ricercata dal suonatore. È fondamentale la sezione percussiva: un suono basso sintetico che è simile  alla grancassa di batteria tiene generalmente i tempi forti, suoni invece posti sulle frequenze medio-acute tengono i tempi deboli. Bisogna tuttavia stabilire di quale techno si sta parlando poiché se si considerano i primi brani catalogati con tale nome si tratta spesso di brani elettronici sintetici di diverse fattezze strutturali, spesso anche senza base percussiva.

Kappa future festival uno dei festival più importanti di musica techno ospitati in italia;

IIID Itis Leonardo da Vinci

Manzo, Verde, Terrazzano, Storto

NESSUN COMMENTO

Rispondi