Un’analisi interessante sul fenomeno del bullismo è al centro del nuovo film del regista Stefano Simone, realizza­­to in collabo­razio­ne con l‘I.T.E. Toni­o­lo di Manfredo­nia, patrocinato dal­la Regione Puglia e dal Parco Nazionale del Gargano e distri­b­ui­to nei circuiti tele­visivi da Running Tv International di Padova.

Il tema del bullismo, in abito scolastico, è trattato in maniera forte, grazie anche alla partecipazione diretta dei ragazzi, infatti, gli inter­­preti sono tutti stu­­denti dell­’I.T.E. To­niolo con un cameo riservato anche al Preside dell’istit­uto che inter­pr­eta il ruolo di se st­esso.

Presentato dal regista come genere noir-sociale, il film narra la storia di due gruppi di adolescenti dai comportamenti opposti, uno senza riferimenti sociali ed aggressivo fino alla violenza e l’altro che, pur sottoposto ad una serie di vessazioni, cerca di reagire civilmente sperando in una durata limitata di quel comportamento.

Il film ha esordito il 20 Aprile 2017 presso la Città del Cinema di Foggia alla presen­za del Provveditore dove è stato visiona­to da oltre 300 alun­ni dell’Istituto “Da Vinci-Altamura”. Il tema di grande attualità e fortemente legato all’ambito scolastico ha favorito il successo del lungometraggio che è gia stato proiettato in diverse scuole pugliesi, in Piemonte è stato presentato presso l’Istituto “DesAmbrois” di Oulx, l’Itc “Sommeiller”, il Liceo Scientifico “Cairoli” e l’I.P.S.I.A. “Zerboni” di Torino, mentre il 15 gennaio è stato proiettato presso il Polo Liceale “Majorana Laterza” di Putignano. Sono già previsti altri tour in vari enti ed Istituti scolastici della penisola, tra cui il prestigioso Istituto “Sommeiller” di Torino.

“Fuoco e Fumo” è stato selezionato nell’ambito di un progetto sul fenomeno del bullismo nelle scuole presentato a Montecitorio dall’I.T.E. Toniolo, partecipando “Fuori concorso” al Foggia Film Festival. Presentato al cinema, il film è stato distribuito anche in tv, mandato in onda dalle seguenti reti: Triveneta (Padova), Telenova (Milano), Cafè 24 (Padova), 50Canale (Pisa), Di.Tv (Imola) e, a marzo, Televalassina (Como).

NESSUN COMMENTO

Rispondi