Dal 2015 la legge “Buona Scuola” ha introdotto negli istituti italiani l’Alternanza Scuola-Lavoro che dovrebbe preparare gli studenti delle scuole superiori al mondo del lavoro.

Uno dei progetti realizzati quest’anno in collaborazione con ActionAid ci ha portato a scoprire dei posti che sono molto importanti per la nostra città e sono anche dei punti riferimento per il quartiere in cui si trova la nostra scuola. Parliamo del Centro direzionale e Piazza Nazionale, due luoghi importanti per il quartiere, frequentati ogni giorno da lavoratori e genitori che portano a giocare i propri bambini.

Il Centro direzionale viene fondato nel 1982 dal famoso architetto giapponese Kenzō Tange, ha un estensione di circa 110 ettari. La struttura è caratterizzata dall’ampio asse viario posto al centro del complesso sul quale si susseguono piazze di varie forme (circolari, quadrangolari, ecc.) e dimensioni, alcune delle quali munite di fontane. Al di sotto di detta via principale sono ricavati numerosi parcheggi, scale mobili e vere e proprie arterie serventi il traffico veicolare colleganti la parte più periferica del complesso architettonico con il centro della città, in più contiene uno dei quattro edifici più alti d’italia: la Torre Telecom Italia alta 130m.

A partire dal 2007, il Centro direzionale ospita anche la nuova sede delle Facoltà di Ingegneria e di Scienze e Tecnologie dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”.

Piazza Nazionale è nata nel 1885 dai lavori del Risanamento previsti dall’ingegnere Adolfo Gianbarba nel piano di costruzione del quartiere orientale, a ridosso della stazione centrale. La piazza fu dedicata all’unità nazionale. Secondo le direttive del piano del Risanamento le piazze, in particolar modo piazza Medaglie d’Oro e piazza Nazionale che sono le più grandi del progetto, hanno il ruolo di slarghi stradali con incroci multipli e come decoro sono stati posti dei giardinetti pubblici al centro.

Proprio una settimana fa ci siamo diretti in questi due posti per far rendere pubblico il nostro progetto dell’alternanza che ben presto verrà messo in rete con le foto scattate da noi studenti.

IIID Itis Leonardo da Vinci

Francesco Esposito

Francesco Verde

Pasquale Esposito

Mario Manzo

Foto: Alessandro/Flickr

NESSUN COMMENTO

Rispondi